La Norvegia di Sant'Olav

La Norvegia di Sant'Olav
La Via di Olav si rivela una immersione graduale nella natura selvaggia della Norvegia: dalle campagne a nord di Oslo il paesaggio si trasforma a poco a poco diventando montano per poi tornare ad addolcirsi in boschi e colline, fino a arrivare al mare del fiordo di Trondheim. Il cammino termina nella cattedrale di Trondheim, costruita per conservare le spoglie di re Olav, primo re vichingo convertitosi al cristianesimo nel 1010, che estese il potere della corona norvegese all’intero Paese e ne completò l’opera di cristianizzazione. Quando il re Olav morì in battaglia nel 1030, venne subito acclamato come santo patrono della Norvegia e, nel periodo medievale, la tomba di Sant’Olav divenne la principale meta di pellegrinaggio dei Paesi nordici
RICHIESTA PREVENTIVO