Le meravigie dell'Armenia

Le meravigie dell'Armenia
DATE DI PARTENZA garantite
Aprile 7 | 21
Maggio 19
Giugno 23
Luglio 21
Agosto 11 | 25
Settembre 15 | 29
Ottobre 27

1° giorno (venerdì): Italia/Yerevan
Partenza individuale dall’Italia con volo serale per Yerevan, capitale dell’Armenia. Pernottamento a bordo.

2° giorno (sabato): Yerevan
Arrivo a Yerevan durante la notte e trasferimento organizzato all’hotel Ani Plaza 4*. Sistemazione nelle camere riservate e riposo. Prima colazione in hotel e giornata dedicata alla visita della capitale dell’Armenia: Yerevan. Visita guidata dei luoghi di particolare interesse come il Teatro dell’Opera e del Balletto, la statua di Madre Armenia, il monumento Cascade, la chiesa medievale di St. Katoghike del XIII secolo, il museo Matenadaran che ospita più di 17.000 manoscritti antichi, ma anche archivi e documenti diplomatici dal XIV al XIX secolo, il Mercato coperto con la sua varietà di frutta e verdura. Pranzo in un ristorante tipico locale. Proseguimento e visita della Distilleria di Cognac con degustazione della leggendaria bevanda. Pernottamento.

3° giorno (domenica): Yerevan/Etchmiadzin/ Yerevan (60 km)
Prima colazione in albergo. Partenza per la città di Etchmidzin, a circa 20 km da Yerevan. La sua cattedrale è il centro della chiesa armena-apostolica. Oltre alla Cattedrale del IV secolo si visiterà una tra le più antiche e splendide chiese come quella intitolata alla santa vergine Hripsime. A seguire, visita alle rovine del tempio di Zvartnot, testimone di una storia e cultura millenaria e riconosciuto dall’UNESCO come patrimonio dell’umanità: il tempio si distingue per la profusione di sculture e altorilievi di cui si può ancora ammirare la ricchezza dei capitelli di stile ionico mentre viti e melograni stilizzati ornano i passaggi ad arco. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio visita del Vernissage, il mercato a cielo aperto che ospita le opere pittoriche degli artisti armeni, dove pittori, scultori e artigiani creano le loro opere davanti ai visitatori. Sosta presso il laboratorio di uno scultore di Khatchkars, le tipiche croci di pietra, con spiegazioni su quest’arte tipicamente armena. Pernottamento.

4° giorno (lunedì): Yerevan/Monte Aragats/ Dilijian (250 km)
Prima colazione in albergo e partenza per l’antico e piccolo villaggio di Ashtarak. Sosta per la visita della piccola chiesa Karmaravor, minuscola cappella cruciforme del VII secolo che ha conservato la sua copertura di tegole originale sulla cupola ottagonale. Visita della fortezza di Amberd che si staglia contro uno scenario roccioso di fronte alla vallata di Ararat, a 2300 metri sul livello del mare, che fu distrutta dalle truppe di Tamerlano nel XIV secolo. Al termine proseguimento verso il monastero di Hovhanavank del XIII secolo. Il tour prosegue attraverso villaggi abitati dai pastori Yezidi, che seguono ancora culti di origine zoroastriana. Arrivo a Haghpat e sistemazione all’hotel Qefro 3*. Cena e pernottamento.

5° giorno (martedì): Dilijian/monasteri siti UNESCO/Dilijian (250 km)
Prima colazione in albergo. Partenza e dopo un percorso di circa un’ora sosta ai complessi monasteriali di Sanahin e di Haghpat, entrambi patrimonio dell’UNESCO, che rappresentano uno straordinario e magnifico esempio di architettura armena medievale. Sosta presso le rovine del monastero fortificato del XII secolo di Akhtala, nelle foreste di Lori, particolarmente rinomato per gli affreschi conservati. Proseguendo per Dilijian, si attraversano villaggi di case bianche, disseminate in distese di prati verdi, che sembrano isbe russe: sono le abitazioni dei Molokani, popolo dai capelli biondi, quasi bianchi e dagli occhi azzurri che subì una crudele deportazione nel 1830 ad opera dello zar Nicola I. Pranzo in ristorante ad Alaverdi dove, chi è interessato, può partecipare direttamente alla preparazione del Khorovatz, il tipico barbecue con succulenti bocconi di manzo, agnello, maiale, pesce o pollo marinati e grigliati sul fuoco a legna insieme a verdure. Arrivo a Dilijian e sistemazione all’hotel Diliyan Resort 4*. Cena e pernottamento.

6° giorno (mercoledì): Dilijian/Yerevan (250 km)
Prima colazione in albergo e proseguimento del tour nell’area di Dilijian, caratterizzata da un’aria carica d’ozono e da fonti minerali curative. Tra i monasteri, qui spiccano per interesse quelli di Goshavank, edificati fra il X e il XIII secolo in vari stili: in circa 300 anni intere generazioni di architetti ne modificarono continuamente l’aspetto. Pranzo presso una famiglia Armena.
Proseguimento verso il lago Sevan che, a 1900 m sopra il livello del mare, è uno dei più estesi laghi d’alta quota del mondo. Sosta per una visita al monastero Sevanavank, dal quale si gode di una stupenda veduta del lago.
La costruzione del monastero fu patrocinata intorno all’874 dalla principessa Mariam Bagratuni. Il monastero comprende due chiese Arakelots (degli Apostoli) e Astvatsatsin (della Santa Madre di Cristo) con un cortile disseminato delle tipiche Khachkar, le antiche croci di pietra. Prima di rientrare a Yerevan si farà una gita in barca sulle splendide e cristalline acque del lago di Sevan.
Arrivo a Yerevan e sistemazione all’hotel Ani Plaza 4*. Pernottamento.

7° giorno (giovedì): Yerevan/Monte Ararat/ Yerevan (360 km)
Prima colazione in albergo. In mattinata partenza verso il monastero di Khor Virap, risalente tra il IV e XVII secolo, dove si vuole che fosse stato imprigionato per 13 anni San Gregorio l’Illuminatore, l’apostolo che predicò il cristianesimo in Armenia: dal monastero si apre una stupenda veduta sul Monte Ararat. Al termine proseguimento verso il monastero di Noravank, che sorge su una cima, in totale isolamento, in un ambiente aspro e roccioso ma, insieme, grandioso e solenne. Pranzo preparato e degustato presso una famiglia ad Areni, accompagnato dal suo famoso vino locale. Rientro a Yerevan con una sosta presso un maestro di “duduk”, lo strumento a fiato tradizionale armeno. Si assisterà ad una spiegazione sui segreti di questo antico strumento e ad una “suonata”. Pernottamento.

8° giorno (venerdì): Yerevan/Garni/Ghegard/ Yerevan (80 km)
Prima colazione in albergo. La giornata odierna è dedicata alla scoperta dei vari paesaggi e siti storici dell’Armenia. Si parte verso la regione di Kotayk. Sosta per una visita dell”Arco di Ciarents” il promontorio dove il grande poeta armeno Yeghishe Ciarents amava venire a contemplare il monte Ararat che qui si svela in tutto il suo splendore. Visita del “tempio del sole” di Garni, del III secolo a.C., gioiello dell’architettura armena precristiana nonché unico monumento della cultura ellenistica ad essersi conservato dopo la cristianizzazione in Armenia. La zona circostante risulta essere stata abitata sin dai tempi del neolitico e gli archeologi hanno trovato iscrizioni cuneiformi urartee risalenti all’VIII secolo a.C. La località successiva è molto suggestiva ed è chiamata la “Sinfonia delle pietre”: si scende per una gola, in fondo alla quale scorre il fiume Azat, dove sulle pareti di roccia a perpendicolo si ergono formazioni basaltiche a “canna d’organo”. Al termine proseguimento per il monastero di Ghegard in parte scavato nella roccia in un profondo canyon molto spettacolare, risalente, secondo la tradizione, al IV secolo si dice nascondi la lancia che trafisse il corpo di Cristo. Pranzo in un’abitazione caratteristica nel villaggio di Garni e partecipazione del lavash, il pane tipico armeno che le donne locali preparano in un forno speciale di terracotta scavato nel terreno. Rientro a Yerevan e cena di arrivederci in un ristorante con musica folcloristica. Pernottamento.

9° giorno (sabato): Yerevan/Italia
Di primo mattino trasferimento organizzato in aeroporto in tempo utile per il volo di rientro in Italia. Fine dei servizi.
Quote individuali
partenze doppia suppl. singola
07/04 - 27/10 1.340 230


Riduzione 3° letto adulto e bambino: su richiesta.
Tasse aeroportuali e surcharges: da comunicare alla prenotazione.

Le quote comprendono: • volo di linea a/r in classe dedicata • trasferimenti da/per l’aeroporto • tour in auto privata/minivan/pullman GT in base al numero dei partecipanti come da programma con accompagnatore/guida o autista/guida in loco parlante italiano • ingressi ai monumenti menzionati in programma • 7 notti negli hotel/guesthouse indicati in programma o similari in camera doppia con servizi privati • trattamento come da programma (6 prime colazioni, 6 pranzi e 3 cene) • tasse locali

Le quote non comprendono: • tasse aeroportuali • pasti non indicati • bevande ai pasti • le mance alla guida ed autista • facchinaggio • tutto quanto non menzionato ne “le quote comprendono